Elwan

Elfo ranger, del clan Nailo

Description:

Elfo ranger, utilizza armi a distanza. Arma preferita: Arco Lungo

Bio:

Elwan è un Elfo, educato sin da piccolo della guerra. Il padre Kevnan, Signore dei Nailo, lo ha spinto a inseguire la strada del Ranger, seppur il figlio ha scelto di specializzarsi in un altro stile di combattimento. Nonostante questo interesse comune, il padre non è mai stato molto presente, al contrario della madre che, più interessata al potere del coniuge, lo ha spinto agli studi che potrebbero servirgli a governare un Clan. Come molti Elfi è mite e guarda con sufficienza le altre razze seppur non li disprezzi (almeno apertamente). Apprezza il caos che regna in ogni individuo, credendo più nell’unione di un gruppo per fini comuni che costretti da una forza superiore a collaborare. Tende ad agire per il bene, seppur non disdegni compagni che non seguono le sue stesse idee, mentre comprende azione violente come la vendetta e il massacro, considera le azioni malvagie fine a se stesse (es. uccidere un innocente per il gusto di farlo) prive di senso e quindi le disapprova e le ostacola. E’ un seguace di Obad-Hai, come gli ha insegnato il padre ranger, seppur conosca il culto di Corellon Larenthian in quanto praticato dalla tribù nella stragrande maggioranza, mentre la madre gli spiegato le basi del Dio Wee Jas, di cui le è fervente seguace. Ha sempre ammirato il nonno Petreak, e non è un segreto tra i Nailo che è suo sogno diventare un arciere arcano. L’obbiettivo che persegue è quello di trovare suo cugino, il traditore, che scappando dalle sue terre ha trafugato un potente artefatto elfo, l’arco del cielo spento, potenziato da incantesimi arcani e protetto dal potere dei druidi. Al momento sfida la fortuna combattendo con un’insolito gruppo all’interno a delle rovine elfiche contro ogni sorta di male.

Elwan

Cittadella senza Sole Paolo